Prima Squadra

(FIGC prima categoria, gir.C)

La Rosa:

Mr Simone Carle
Mr Paolo Gallitto
Mr Michele Brizzolari
Pr.Port. Mr. Corrado Ghiglieri
Dir. Silvio Settimelli

T.M. Paolo Carcione   

Giacomo Aguilar Coral
Andrea Amenduni
Matteo Alfonsi
Riccardo Ballone
Filippo Bellantone
Francesco Bilello
Alessio Boero
Matteo Campello
Andrea Carcione
Simone Castelli
Alex Cina'
Alessio De Camilli
Gianfranco Giuso
Andrea Gobbi
Ibrahim Lagrari
Leonardo Melillo
Luca Parodi
Fabio Passerini
Marco Pavone
Stefano Pintimalli
Giovanni Pitto
Edris Rizqaoui
GianMarco Sassarini
Andrea Scevola
Luca Sciaccaluga
Stefano Settimelli
Marco Torrente



CAMPIONATO DI PRIMA CATEGORIA 2019/2020 – Organico n° 4 gironi: 2 da 16 squadre e 2 da 14 squadre. Totale 60 squadre.


PROMOZIONI

Saranno promosse al Campionato di Promozione 2020/2021 le 4 squadre vincenti i rispettivi gironi.

RETROCESSIONI

Retrocederanno al campionato di Seconda Categoria Stagione Sportiva 2020/2021:

  • Quattro squadre direttamente: quelle classificatesi all’ultimo posto di ciascun girone;

  • Sei squadre (2 per ciascun girone da 16 squadre ed 1 per quelli da 14) come da regolamento dei play out.

MECCANISMI PLAY-OFF E PLAY-OUT PER LA STAGIONE SPORTIVA 2019/2020


CAMPIONATO DI PRIMA CATEGORIA 2019/2020

PLAY – OFF PER LA PROMOZIONE AL CAMPIONATO DI “PROMOZIONE”


Al termine delle 30 giornate di gara dei gironi “B” e “C” e delle 26 giornate di gara dei gironi “A” e “D”, le prime classificate di ogni girone sono direttamente promosse al Campionato di Promozione – in caso di parità tra due o più squadre, per determinare la promozione diretta, verranno applicati i disposti dell’art. 51 delle N.O.I.F..


Saranno ammesse ai play-off le società classificate al 2°, 3°, 4° e 5° posto di ciascun girone; per l’assegnazione delle posizioni in classifica, in caso di parità di punteggio tra due o più squadre, si procederà alla compilazione di una graduatoria (c.d. “classifica avulsa”) fra le squadre interessate tenendo conto nell’ordine:

  1. dei punti conseguiti negli incontri diretti fra le squadre interessate;

  2. della differenza tra reti segnate e subite nei medesimi incontri;

  3. della differenza tra reti segnate e subite nell’intero Campionato;

  4. del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato;

  5. del sorteggio – che sarà effettuato presso la sede del Comitato Regionale.


Le modalità del 1° e 2° turno sono valide per ciascun girone del Campionato di 1° Categoria:


1° Turno – Accoppiamenti Play Off

Seconda classificata - Quinta classificata gara 1

Terza classificata - Quarta classificata gara 2


Gara unica in casa della miglior classificata al termine del campionato.

Per ciascun accoppiamento: è ammessa al secondo turno la squadra vincente – in caso di parità al termine dei tempi regolamentari, verranno disputati due tempi supplementari e, persistendo parità, verrà dichiarata vincente la società meglio classificata al termine del campionato.


Qualora, al termine del campionato, si verifichi un distacco pari o superiore a 7 punti tra le squadre abbinate, il rispettivo incontro di play off non verrà disputato e la Società meglio classificata al termine del campionato accede direttamente al secondo turno.


2° Turno

Vincente gara 1 - vincente gara 2 gara 3


Gara unica in casa della miglior classificata al termine del campionato.

In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, verranno disputati due tempi supplementari e, persistendo parità, verrà dichiarata vincente la società meglio classificata al termine del campionato.


3° Turno

Vincente gara 3 girone “A” - Vincente gara 3 girone “B” gara 4

Vincente gara 3 girone “C” - Vincente gara 3 girone “D” gara 5


Gara unica in campo neutro.

In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, verranno disputati due tempi supplementari e, persistendo parità, verranno eseguiti i calci di rigore secondo la vigente normativa.


4° Turno

Vincente gara 4 - Vincente gara 5 gara 6

Perdente gara 4 - Perdente gara 5 gara 7


Gara unica in campo neutro.

In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, verranno disputati due tempi supplementari e, persistendo parità, verranno eseguiti i calci di rigore secondo la vigente normativa.

Sulla base dei risultati del 4° turno verrà stilata una classifica come di seguito indicato:


vincente gara 6 – I° avente diritto

vincente gara 7 – III° avente diritto

perdente gara 6 – II° avente diritto

perdente gara 7 – IV° avente diritto


Le Società perdenti al secondo turno verranno classificate dal V° al VIII° posto in base alla classifica finale delle società da cui sono state eliminate.


La classifica finale ottenuta sarà valida sia per il completamento degli organici al termine della stagione sportiva 2019/2020 che per gli eventuali reintegri (“ripescaggi”) successivi alla chiusura delle iscrizioni della stagione sportiva 2020/2021.



CAMPIONATO DI PRIMA CATEGORIA 2019/2020

PLAY – OUT PER LA RETROCESSIONE AL CAMPIONATO DI “2° CATEGORIA”


  1. Modalità valide per i gironi “B” e “C”


Al termine delle 30 giornate di gara l’ultima squadra in classifica retrocede direttamente nel campionato di Seconda Categoria – in caso di parità tra due o più squadre, per determinare la retrocessione diretta, verranno applicati i disposti dell’art. 51 delle N.O.I.F..


Saranno ammesse ai play-out le società classificate al penultimo, terzultimo, quartultimo e quintultimo posto; per l’assegnazione delle posizioni in classifica, in caso di parità di punteggio tra due o più squadre, si procederà – fatto salvo il caso evidenziato in calce al paragrafo – alla compilazione di una graduatoria (c.d. “classifica avulsa”) fra le squadre interessate tenendo conto nell’ordine:

  1. dei punti conseguiti negli incontri diretti fra le squadre interessate;

  2. della differenza tra le reti segnate e subite nei medesimi incontri;

  3. della differenza tra reti segnate e subite nell’intero Campionato;

  4. del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato;

  5. del sorteggio – che sarà effettuato presso la sede del Comitato Regionale.


Accoppiamenti validi per ciascun girone

Penultima classificata - Quintultima classificata gara 1

Terzultima classificata - Quartultima classificata gara 2


Qualora, al termine del campionato, si verifichi un distacco pari o superiore a 7 punti tra le squadre abbinate, il rispettivo incontro di play out non verrà disputato e la Società peggiore classificata al termine del campionato retrocederà direttamente al campionato di Seconda Categoria.

Poiché l’applicazione della suddetta normativa può essere caratterizzata dalla eventualità che due o più squadre occupino, al termine del campionato il penultimo posto con un distacco dalla quintultima classificata pari o superiore a 7 punti e, conseguentemente, verrebbe a concretizzarsi la definizione di una retrocessione diretta nel campionato di Seconda Categoria, il Consiglio Direttivo del C.R.Liguria ha stabilito che, a fronte di tale eventualità, organizzerà, prima dell’inizio dei play-out, per il girone interessato, una gara di spareggio la cui perdente sarà classificata al penultimo posto, retrocedendo direttamente senza la disputa dei play out e la vincente sarà classificata al terzultimo posto.


1° Turno Play Out – modalità valide per ciascun girone

Gare di andata e ritorno; il ritorno è disputato in casa della miglior classificata al termine del campionato.

Per ciascun accoppiamento: retrocede nel campionato di Seconda Categoria la società che avrà totalizzato il minor numero di punti – nel caso di parità di punti conseguiti retrocede la società che avrà segnato il minor numero di reti – in caso di parità di reti segnate, la società con il peggior piazzamento in classifica al termine della stagione regolare.


  1. Modalità valide per i Gironi “A” e “D”


Al termine delle 26 giornate di gara l’ultima squadra in classifica retrocede direttamente nel campionato di Seconda Categoria – in caso di parità tra due o più squadre, per determinare la retrocessione diretta, verranno applicati i disposti dell’art. 51 delle N.O.I.F..


Saranno ammesse ai play-out le società classificate al penultimo, terzultimo, quartultimo e quintultimo posto; per l’assegnazione delle posizioni in classifica, in caso di parità di punteggio tra due o più squadre, si procederà alla compilazione di una graduatoria (c.d. “classifica avulsa”) fra le squadre interessate tenendo conto nell’ordine:

  1. dei punti conseguiti negli incontri diretti fra le squadre interessate;

  2. della differenza tra le reti segnate e subite nei medesimi incontri;

  3. della differenza tra reti segnate e subite nell’intero Campionato;

  4. del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato;

  5. del sorteggio – che sarà effettuato presso la sede del Comitato Regionale.


Qualora, al termine del campionato, il distacco tra la penultima classificata e la terzultima classificata sia pari o superiore a 7 punti, il play out del girone non verrà disputato e la squadra classificata al penultimo posto retrocederà direttamente al Campionato di Seconda Categoria.


Primo Turno – Accoppiamenti Play Out

Penultima classificata - Quintultima classificata gara 1

Terzultima classificata - Quartultima classificata gara 2


Gara unica in casa della miglior classificata al termine del campionato – in caso di parità al termine dei tempi regolamentari, verranno disputati due tempi supplementari di 15’ ciascuno e, persistendo parità, sarà dichiarata vincente la Società con il miglior piazzamento in classifica.


Qualora, al termine del campionato, si verifichi un distacco pari o superiore a 7 punti tra le squadre abbinate, il rispettivo incontro di play out non verrà disputato e la Società miglior classificata al termine del campionato verrà dichiarata vincente.


Secondo Turno – Accoppiamenti Play Out

Perdente gara 1 - Perdente gara 2 gara 3


Gare di andata e ritorno; il ritorno è disputato in casa della miglior classificata al termine del campionato.

Retrocede nel campionato di Seconda Categoria la società che avrà totalizzato il minor numero di punti – nel caso di parità di punti conseguiti retrocede la società che avrà segnato il minor numero di reti – in caso di parità di reti segnate, la società con il peggior piazzamento in classifica al termine della stagione regolare.



ULTERIORI POSSIBILITA’ DI PROMOZIONI E RETROCESSIONI


Al termine dei Campionati si potranno verificare le sotto indicate combinazioni che determineranno la possibilità di ulteriori promozioni o retrocessioni rispetto a quanto sopra indicato:

Ipotesi a)

  • Nessuna retrocessione dal Campionato Nazionale di Serie “D”, promozione della seconda classificata del campionato di Eccellenza e della Società di Eccellenza ligure vincente la Coppa Italia Dilettanti fase nazionale.

Ipotesi b)

  • Nessuna retrocessione dal Campionato Nazionale di Serie “D”, promozione della seconda classificata del campionato di Eccellenza o della Società di Eccellenza ligure vincente la Coppa Italia Dilettanti fase nazionale;

  • Una retrocessione dal Campionato Nazionale di Serie “D”, promozione della seconda classificata del campionato di Eccellenza e della Società di Eccellenza ligure vincente la Coppa Italia Dilettanti fase nazionale.

Ipotesi c)

  • Nessuna retrocessione dal Campionato Nazionale di Serie “D”;

  • Una retrocessione dal Campionato Nazionale di Serie “D”, promozione della seconda classificata del campionato di Eccellenza o della Società di Eccellenza ligure vincente la Coppa Italia Dilettanti fase nazionale;

  • Due retrocessioni dal Campionato Nazionale di Serie “D”, promozione della seconda classificata del campionato di Eccellenza e della Società di Eccellenza ligure vincente la Coppa Italia Dilettanti fase nazionale.

Ipotesi d)

  • Una retrocessione dal Campionato Nazionale di Serie “D”;

  • Due retrocessioni dal Campionato Nazionale di Serie “D”, promozione della seconda classificata del campionato di Eccellenza o della Società di Eccellenza ligure vincente la Coppa Italia Dilettanti fase nazionale;

  • Tre retrocessioni dal Campionato Nazionale di Serie “D”, promozione della seconda classificata del campionato di Eccellenza e della Società di Eccellenza ligure vincente la Coppa Italia Dilettanti fase nazionale;

Ipotesi e)

  • Due retrocessione dal Campionato Nazionale di Serie “D”;

  • Tre retrocessioni dal Campionato Nazionale di Serie “D”, promozione della seconda classificata del campionato di Eccellenza o della Società di Eccellenza ligure vincente la Coppa Italia Dilettanti fase nazionale;

  • Quattro retrocessioni dal Campionato Nazionale di Serie “D”, promozione della seconda classificata del campionato di Eccellenza e della Società di Eccellenza ligure vincente la Coppa Italia Dilettanti fase nazionale;

Ipotesi f)

  • Tre retrocessioni dal Campionato Nazionale di Serie “D”;

  • Quattro retrocessioni dal Campionato Nazionale di Serie “D”, promozione della seconda classificata del campionato di Eccellenza o della Società di Eccellenza ligure vincente la Coppa Italia Dilettanti fase nazionale.

Ipotesi g)

  • Quattro retrocessioni dal Campionato Nazionale di Serie “D”;


Al verificarsi delle suddette ipotesi si determineranno, conseguentemente, le ulteriori promozioni o retrocessioni come di seguito riportato:


Ipotesi a)


  • Promozione al Campionato di “Eccellenza” di ulteriori 4 squadre dal Campionato di “Promozione”: le prime quattro classificate nella graduatoria play off.

  • Promozione al Campionato di “Promozione” di ulteriori 5 squadre dal Campionato di “Prima Categoria”: le prime cinque classificate nella graduatoria play off.

  • Promozione al Campionato di “Prima Categoria” di ulteriori 7 squadre dal Campionato di “Seconda Categoria”: sulla base di quanto definito per i play off di 2° Categoria.

Ipotesi b)


  • Promozione al Campionato di “Eccellenza” di ulteriori 3 squadre dal Campionato di “Promozione”: le prime tre classificate nella graduatoria play off.

  • Promozione al Campionato di “Promozione” di ulteriori 4 squadre dal Campionato di “Prima Categoria”: le prime quattro classificate nella graduatoria play off.

  • Promozione al Campionato di “Prima Categoria” di ulteriori 6 squadre dal Campionato di “Seconda Categoria”: sulla base di quanto definito per i play off di 2° Categoria.

Ipotesi c)


  • Promozione al Campionato di “Eccellenza” di ulteriori 2 squadre dal Campionato di “Promozione”: le prime due classificate nella graduatoria play off.

  • Promozione al Campionato di “Promozione” di ulteriori 3 squadre dal Campionato di “Prima Categoria”: le prime tre classificate nella graduatoria play off.

  • Promozione al Campionato di “Prima Categoria” di ulteriori 5 squadre dal Campionato di “Seconda Categoria”: sulla base di quanto definito per i play off di 2° Categoria.

Ipotesi d)


  • Promozione al Campionato di “Eccellenza” di 1 ulteriore squadra dal Campionato di “Promozione”: la prima classificata nella graduatoria play off.

  • Promozione al Campionato di “Promozione” di ulteriori 2 squadre dal Campionato di “Prima Categoria”: le prime due classificate nella graduatoria play off.

  • Promozione al Campionato di “Prima Categoria” di ulteriori 4 squadre dal Campionato di “Seconda Categoria”: sulla base di quanto definito per i play off di 2° Categoria.

Ipotesi e)


  • Promozione al Campionato di “Promozione” di 1 ulteriore squadra dal Campionato di “Prima Categoria”: la prima classificata nella graduatoria play off.

  • Promozione al Campionato di “Prima Categoria” di ulteriori 3 squadre dal Campionato di “Seconda Categoria”: sulla base di quanto definito per i play off di 2° Categoria.

Ipotesi f)


  • Retrocessione al Campionato di “Promozione” di 1 ulteriore squadra dal Campionato di “Eccellenza”: quella identificata come quartultima dai meccanismi di play out.

  • Promozione al Campionato di “Prima Categoria” di ulteriori 2 squadre dal Campionato di “Seconda Categoria”: sulla base di quanto definito per i play off di 2° Categoria.


Ipotesi g)


  • Retrocessione al Campionato di “Promozione” di ulteriori 2 squadre dal Campionato di “Eccellenza”: quelle identificate come quartultima e quintultima dai meccanismi di play out.

  • Retrocessione al Campionato di “Prima Categoria” di 1 ulteriore squadra dal Campionato di “Promozione”: quella identificata come peggiore al termine dei turni successivi di play out.

  • Promozione al Campionato di “Prima Categoria” di 1 ulteriore squadra dal Campionato di “Seconda Categoria”: sulla base di quanto definito per i play off di 2° Categoria.